venerdì 24 ottobre 2008

Il Salone del Gusto e Terra Madre

Al Lingotto torna puntuale ogni due anni l'amato Salone del Gusto. Il Salone del Gusto è molto più di una fiera; è un viaggio di sapori e odori, che Torino ospita ormai da 12 anni.


Presidi Italiani, internazionali e Terra Madre, l'incontro mondiale delle comunità del cibo che raccoglie contadini da 130 paesi del mondo; le due anime di Slow Food si uniscono sotto lo stesso tetto, insieme per educare e indirizzare verso il sostegno della qualità, all'insegna del “buono, pulito e giusto”. Un affascinante viaggio alla scoperta delle radici del cibo: dal piatto alla terra, dai frutti meravigliosi del Salone del Gusto al seme di Terra Madre, per capire e assaporare i singoli sapori.


Da giovedì 23 a lunedì 27 ottobre il Lingotto Fiere ospita il Salone del Gusto e l’Oval, dove si sono svolte le gare olimpiche di pattinaggio di velocità, la grande manifestazione Terra Madre, il meeting mondiale delle comunità del cibo. Una kermesse di appuntamenti, laboratori per grandi e piccini, degustazioni, incontri con chef e una ricca quantità di prodotti sani tutti da gustare e assaporare.


Quest'anno però il Salone ha deciso di avere un impatto zero sull'ambiente. Cosa vuol dire? Si cercherà il più possibile di fare una manifestazione non-inquinante, con una riduzione dei rifiuti del 50%; via la moquette che non era riciclabile, meno insegne e cartellonistica e riutilizzo di molti materiali. Slow Food si impegna, qualora si producessero eccessi di Co2, a compensare il danno piantando degli alberi nel parco fluviale del Po. Facessero tutti così!!!


Una tappa dove non si può davvero mancare.



5 commenti:

Anonimo ha detto...

Ne ho sentito parlare moltissimo ma non sono ancora riuscita a venire a questa manifestazione. un saluto!

Nicola ha detto...

Ciao Barby,bel post, complimenti,da buon torinese ho postato anch'io qualcosa sul salone del gusto.
Baci

Daniela ha detto...

Peccato che sia così distante altrimenti una capatina l'avrei fatta...
ragguagliaci poi su cosa vedrai...
baci

Mat ha detto...

Ciao Barby! Bel post: ammetto, però, di aver disertato il salone del gusto, così come quest'anno ho cassato la fiera del libro.
Vorrei dire una cosa su cui penso sarai d'accordo: Siamo venuti qui, siamo venuti qui, pèer vedere segnare Amauriiii!!!

Mikim ha detto...

ciao barby! bella iniziativa e alquanto "gustosa", immagino... poi l'idea di ridurre al massimo l'impatto ambientale dovrebbe essere di esempio a molti! un bacio