mercoledì 24 dicembre 2008

Babbo Natale e la sua tradizione


La storia di Babbo Natale

Babbo Natale, così come lo conosciamo noi, risale all'anno 1823, quando Clement C. Moore scrisse "A Visit from St. Nicholas" (Una visita da San Nicola) dove lo descrive come un "vecchio elfo paffuto e grassottelo".
Il BabboNatale conosciuto da tutti è con la barba lunga e bianca, il suo inconfondibile abito rosso, gli stivali e la cinta di cuoio e anche il suo immancabile sacco carico di doni.

Babbo Natale, che assume vari nomi a seconda delle tradizioni, (ad esempio: Santa Claus, Sinterklaas, Kris Kringle, Deda Mraz, Djed Božicnjak, ecc.) è una figura mitica presente nel folklore di molte culture che distribuisce i doni ai bambini, di solito, la sera della Vigilia di Natale.

Tutte le versioni del Babbo Natale moderno derivano dallo stesso personaggio storico che è rappresentato dal vescovo San Nicola di Mira della città di Myra, antica città della Turchia, di cui si racconta che fosse solito fare regali ai poveri. La leggenda di San Nicola è alla base della grande festa olandese di Sinterklaas (il compleanno del Santo) che, a sua volta, ha creato il mito ed il nome di Santa Claus nelle sue diverse varianti.

La vera storia di Babbo Natale, Santa Claus

Babbo Natale non è sempre stato così come lo conosciamo adesso.
Il primo "donatore di regali" di cui si ha memoria fu San Nicola nel 300 d.c. a Myra. San Nicola nacque da una ricca famiglia e purtroppo rimase orfano quando i genitori morirono di peste. Fu allevato da un monastero e all'età di 17 anni divenne uno dei più giovani preti dell'epoca.
Regalò a poco a poco tutta la sua ricchezza ai bambini poveri della sua città natale. La leggenda racconta che era solito donare grandi sacchi di oro o persino gettarli dalla finestra nella strada dove venivano raccolti dai poveri del quartiere. Qualche anno dopo divenne arcivescovo, ma un arcivescovo senza i paramenti ufficiali: solo una lunga barba bianca e e un cappello rosso in testa. Dopo la sua morte fu fatto Santo.

Quando i comunisti presero il potere in Russia e rifiutarono la Chiesa Cattolica vollero avere anch'essi il loro "Babbo Natale" e lo chiamarono "Il Grande Padre del Gelo", ma invece del solito abito rosso lo vestirono di blu.
Per gli Olandesi fu "Sinterklaas" che, a causa di una cattiva pronuncia da parte degli americani, divenne "Santa Claus".

Tutte queste figure natalizie si differenziavano principalmente per il colore delle proprie vesti, chi blu, chi nero, chi rosso; ma le uniche cose che avevano in comune erano la lunga barba bianca e il fatto che regalano doni.

I Regali di Babbo Natale

Generalmente Babbo Natale è rappresentato come un signore anziano, corpulento, gioviale e occhialuto, vestito di un costume rosso con inserti di pelliccia bianca, con una lunga barba anch'essa bianca.

La sera della vigilia di Natale, il 24 dicembre, sale sulla sua slitta trainata dalle renne che volano nel cielo e va di casa in casa per regalare i dono ai bambini. Per entrare in casa si cala dal comignolo, sbucando così nel caminetto. Durante il resto dell'anno, costruisce dei giocattoli con sua moglie, la Signora Natale e gli elfi che gli fanno da aiutante.


Buon Natale!


venerdì 12 dicembre 2008

Il cielo


Adoro quando il cielo è di quel azzurro infinito, ma lo adoro ancor di più quando ci regala delle danze di rossi e gialli. Ho la fortuna di abitare a un piano abbastanza alto così da avere una splendida visuale della collina di Torino e queste foto sono state scattate proprio all'alba dal mio balcone. Volevo condividerle con chi passa da qui, guarda e se ne va o chi lascia una sua impronta.



Buon fine settimana a tutti!

martedì 25 novembre 2008

Un bis di primi? No, un bis di....Premi!

E' con grandissimo piacere che accetto due premi dalla cara Mikim. Eccoli qui:




PREMIO DOLCEZZA: dedicato ai blog che si sono distinti per aver trasmesso un messaggio di dolcezza e/o amore




PREMIO DARDOS: riconosce i valori che ogni blogger dimostra ogni giorno nel suo impegno
a trasmettere valori culturali, etici, letterari e personali.


Ecco i regolamenti:

- Regolamento del Premio Dolcezza:
Preleva il premio facendo "copia e incolla" del codice html, che trovi a fine regolamento, e inseriscilo nel tuo blog. Scrivi un post linkando il blog che ti ha consegnato la targa come simbolo di gratitudine. Crea un link anche a questa pagina http://dolce-memole.blogspot.com/2008/11/premio-dolcezza.html per permettere ai premiati di leggere il regolamento e prelevare il premio.Per poter ritirare la targa devi premiare almeno sette blog. Se vuoi indica la motivazione per cui consegni la targa ai blog premiati. In seguito puoi, in qualunque momento, assegnare il premio ad altri blog.

- Regolamento del Premio Dardos:
1)Accettare e visualizzare l'immagine del premio e far rispettare le regole
2)Linkare il blog che ti ha premiato
3)Premiare altri 15 blog e avvisarli del premio.



Gli autori dei premi mi scuseranno se li unisco e li assegno a meno persone di quelle scritte nel regolamento, ma i blog che leggo sono una fusione di entrambe le cose e poi non ho il tempo per seguire 15 blog, caspiterina!!!


Quindi assegniamo i premi a:

Cuocapercaso: dall'antipasto al dolce. Tutto è fatto con la massima cura rispettando e trasmettendo le tradizioni e i valori di una volta.

L'isola che non c'è: in questo blog c'è spazio per riflettere per tutti quanti. Dolcezza, amarezza, valori che vanno perdendosi pian piano, pensieri fugaci di tutti noi.

Raggio di sole: è davvero un raggio di sole. Dolcezza allo stato puro e valori valori valori di ogni specie!!!!

E poi mi unisco a Mikim e premio anche Mat, per la sua intelligente follia tipica di un cappellaio matto (juventino) e Fed per le sue storie tra fumetti, personaggi strani, musica e altre stranezze che non conosco ma che mi piace tanto leggere.

mercoledì 5 novembre 2008

Yes, We Can!


E nel 2008 finalmente arriva una svolta.

Era nell'aria da tempo e gli americani lo cercano e lo aspettavo da tempo.

Dopo un solo giorno di elezioni, Obama è il nuovo presidente degli Stati Uniti. Ritornano i democratici e lo fanno con il PRIMO Presidente di colore.

venerdì 24 ottobre 2008

Il Salone del Gusto e Terra Madre

Al Lingotto torna puntuale ogni due anni l'amato Salone del Gusto. Il Salone del Gusto è molto più di una fiera; è un viaggio di sapori e odori, che Torino ospita ormai da 12 anni.


Presidi Italiani, internazionali e Terra Madre, l'incontro mondiale delle comunità del cibo che raccoglie contadini da 130 paesi del mondo; le due anime di Slow Food si uniscono sotto lo stesso tetto, insieme per educare e indirizzare verso il sostegno della qualità, all'insegna del “buono, pulito e giusto”. Un affascinante viaggio alla scoperta delle radici del cibo: dal piatto alla terra, dai frutti meravigliosi del Salone del Gusto al seme di Terra Madre, per capire e assaporare i singoli sapori.


Da giovedì 23 a lunedì 27 ottobre il Lingotto Fiere ospita il Salone del Gusto e l’Oval, dove si sono svolte le gare olimpiche di pattinaggio di velocità, la grande manifestazione Terra Madre, il meeting mondiale delle comunità del cibo. Una kermesse di appuntamenti, laboratori per grandi e piccini, degustazioni, incontri con chef e una ricca quantità di prodotti sani tutti da gustare e assaporare.


Quest'anno però il Salone ha deciso di avere un impatto zero sull'ambiente. Cosa vuol dire? Si cercherà il più possibile di fare una manifestazione non-inquinante, con una riduzione dei rifiuti del 50%; via la moquette che non era riciclabile, meno insegne e cartellonistica e riutilizzo di molti materiali. Slow Food si impegna, qualora si producessero eccessi di Co2, a compensare il danno piantando degli alberi nel parco fluviale del Po. Facessero tutti così!!!


Una tappa dove non si può davvero mancare.



giovedì 16 ottobre 2008

40° Barcolana - Trieste

Domenica 12 Ottobre sono stata a Trieste (patria della mia dolce metà) per assistere alla 40° edizione della Barcolana.

E' la regata di tutti, dei grandi scafi, ma anche dei piccoli, dei velisti di professione e di quelli per passione. Festa allo stato puro, con schizzi di agonismo e grandi innovazioni tecnologiche di ultima generazione, con vele nate per combattere la bora, ma anche vele più leggere per andare comunque avanti anche quando non c'è vento, proprio come quest'anno.

Un evento sempre molto atteso dai triestini e da chiunque ami questo sport che anche quest'anno arriva puntuale la seconda domenica di ottobre.
La festa è durata un'intera settimana scandita da monti eventi, spettacoli in mare, concerti e molti altri eventi e si è conclusa con la splendida regata.

Domenica si sono riversate sulle strade 350 mila persone: chi sulla Napoleonica, chi sul Molo Audace, chi in spiaggia, tutti cercavano il posto migliore per assistere a questo evento. Noi abbiamo fatto una bellissima passeggiata sulla Napoleonica, punto panoramico di Trieste, scovando splendidi punti con una veduta magnifica.

Gli scafi in mare erano 1912, davvero uno spettacolo unico, ma solo 191 sono giunti a destinazione in tempo. Le grandi fano da padrone alla manifestazione; MaxiJena riesce a sganciarsi dalle boe e inizia la sua gara, staccando di parecchio Alfa Romeo. Sarà la vincente si pensa, invece Alfa Romeo in un soffio la riprende e la supera con un grande distacco vincendo la sua quinta Barcolana. Beh, non poteva essere diversamente considerata la barca ultra-tecnologica, con tanto di staff che studia nei minimi dettagli terra, mare, vento dei vari luoghi delle regate (eh quando uno ha i soldi e non ha nulla da fare!); barca di un milionario che ha chiesto addirittura il permesso all'Alfa Romeo per utilizzare nome e marchio (Alfa Romeo infatti non è lo sponsor, ma semplicemente il nome della "graziosa" barchetta) e che fa di lavoro "il partecipante alle varie regate del mondo"!!!

E in un'occasione del genere non potevano mancare le mie foto. Le trovate QUI.

venerdì 10 ottobre 2008

Siamo sotto Zero!

Wall Street -7
Tokyo -10
Milano -9
Londra -9
Francoforte -10
Zurigo -7
Parigi -9

Ma che freddo!!!!
Vi faccio una domanda che ho trovato su internet proprio a riguardo: la crisi ha cambiato la vostra vita? Non per sapere i fatti vostri, ma per capire se sono solo io a essere sempre con gli stessi (pochi) soldi e a non sentire questo peso.

venerdì 26 settembre 2008

Premio Airone di Stelle

Davvero inaspettato mi è arrivato un grazioso riconoscimento da Gisella, il premio "Airone di Stelle - Con la Mente e con il Cuore" che conferisce al blog l'abilità di "insegnare ogni giorno a vivere qualcosa in più, sia con la mente che con il cuore".
Bisognerebbe girare il premio a 7 persone, ma io lo passo a quei pochi contatti (tutti) che ho tra i preferiti perchè sono quelli che davvero leggo sempre e che mi insegnano qualcosa ogni giorno che passa, dalle ricetta di Grazia, alle tante notizie di Gisella, alle riflessioni di Mat.

Torino: un week end di iniziative

Finalmente il week end è alle porte e, come spesso capita, Torino accoglie iniziative per tutti i gusti.

Partiamo da "Portici di carta". Da oggi fino a domenica 28 settembre, a Torino la cultura è una passeggiata con oltre 2 km di libri sotto i portici di Via Roma, P.zza San Carlo e P.zza Carlo Felice. Questa manifestazione, nata l'anno scorso, ha creato la più lunga libreria a cielo aperto mai realizzata. E ovviamente, in quanto patria del cioccolato, non poteva mancare la Via del Gusto, arricchita dalla fantasia e raffinatezza dei maîtres chocolatiers di Torino e del Piemonte. Le vie del libro , suddivise per argomento, daranno la possibilità di passeggiare tra pile di libri, immersi nella cultura. Qui trovate la mappa delle vie e il programma della manifestazione.


Invece per chi legge poco, o ha la casa stracolma di libri, o semplicemente vuole qualcosa di strano e divertente, c'è il 2° Red Bull Soap Box Race Torino, In cosa consiste? Domenica 28 settembre alle h 14.00, in Piazza Crimea, si disputerà una gara tra 70 soap box che sfrecceranno lungo un percorso nella precollina torinese raccontata dalla voci di Radio Deejay (Nicola Savino, La Pina e Diego). Cosa sono le Box Soap? Macchine stravaganti a propulsione umana, guidate da pazzi e scatenati piloti. Un simpatico evento che rallegrerà la domenica. Tutte le Info sull'evento e sui partecipanti le trovate QUI.

Domenica 28 settembre è anche giornata ecologica per il Comune di Torino.

Approfittiamone! Per una bella domenica pulita e divertente, tempo permettendo!

Buon Week End!

venerdì 19 settembre 2008

L'estate sta finendo...ma la vostra come è stata?

Ciao a tutti! Le vacanze sono finite da ormai una ventina di giorni e il tempo anzichè essere clemente ci fa penare con temperature assurde. Quindi l'estate sta finendo?! Eh sì. E le vacanze sono ormai un ricordo sbiadito e appannato dalle nuvole. Ma perchè non ricordare questi mesi estivi così vicini ma così idealmente lontani? Cosa avete fatto quest'estate? Dove siete stati? Sono curiosa di sapere!

Io e il mio ragazzo abbiamo fatto 5000 km in giro per la Spagna e il Portogallo, in particolare Paesi Baschi, Galizia, nord del Portogallo e infine siamo rientrati in Spagna in Castiglia. E' stato un giro splendido, attraverso luoghi e città molto differenti dalla nostra, per non parlare della cultura, delle persone e del cibo.

Potete vedere alcune delle mie foto QUI

E voi dove siete stati?

martedì 29 luglio 2008

Laghi Verdi e Lago Paschiet




Quota di di partenza (m): 1446 slm
Quota di arrivo (m): 2154 slm
Dislivello (m): 708
Località di partenza: Frazione Cornetti -Balme-
Località di arrivo: Laghi Verdi e Lago Paschiet
Escursione del: 27 luglio 2008

Come annunciato un paio di post fa, ecco arrivare l'escursione ai Laghi Verdi.
Stesso gruppo di amici, stessa voglia d'avventura, stesso coraggio, ma questa volta affrontiamo un itinerario più faticoso con un dislivello di oltre 700 metri, ma, a detta di uno di noi che l'ha già fatto, sembra essere davvero molto bello. Partiamo di buon'ora da Torino per arrivare alla Frazione Cornetti. Da qui proseguiamo lungo la strada sterrata per qualche decina di metri finché non troviamo sulla sinistra un ponte che attraversa il torrente Paschiet (indicazione per i Laghi Verdi). Entriamo subito nel vivo dell'escursione. Si prende quota rapidamente, lasciandosi alle spalle radure di larici per affrontare un percorso roccioso, con gradoni e a volte scivoloso. Il tempo sembrava essere migliore della volta precedente, invece ci accompagna un pallidissimo sole e le nuvole prenderanno sempre più il sopravvento.

Continuiamo lungo un tratto a picco sul torrente entrando nel vallone accompagnati dallo scorrere impetuoso dell'acqua e le tante cascatelle grandi e piccole attirano la nostra attenzione e a volte diventano un pretesto per riprendere fiato, abbeverarsi e immortalare il paesaggio in qualche bella foto.



Ma non c'è tempo da perdere, il tragitto è ancora lungo. La salita è sempre più ripida e incalzante, fino ad arrivare ad un bivio con l'indicazione Lago Paschiet. Noi procediamo sempre dritto in salita ignorando l'indicazione. La strada è davvero molto faticosa ed è quasi una fortuna che il sole siamo stato oscurato. Arriviamo all'ultimo tratto, davvero l'ultima fatica lungo un sentiero molto pendente e ricchissimo di rododendri; qualcuno di noi rimane indietro, altri preferiscono tirare dritto e farla tutta d'un fiato. Eccolo! Finalmente arriviamo al primo lago. E' talmente verde, piatto e mimetizzato che non lo notiamo subito. Ancora un piccolo sforzo per raggiungere il secondo lago attraversando un sentiero molto roccioso. Il paesaggio è oscurato dal tempo e dalle nuvole che continuano a incalzare, ma i laghi sono comunque affascinanti. La montagna è maestosa vista da qui. Ancora 10 minuti di camminata e si ha la possibilità di raggiungere il Bivacco Gandolfo, ma siamo davvero molto stanchi e affamati, così decidiamo di fermarci vicino al lago e gustare il nostro pranzo al sacco. La temperatura è bassa e stando fermi sentiamo un freddo pungente smorzato da un bicchiere di vino. Decidiamo di sostare poco per non far raffreddare i muscoli e per non patire troppo il freddo, quindi ripartiamo veloci verso il Lago Paschiet.

Ritorniamo indietro per qualche decina di metri e seguiamo un'indicazione posta tra il primo e il secondo lago. Si sale di nuovo ma per soli 10 minuti e, arrivati in cima, si apre un panorama splendido verso la Val d'Ala. Da qui il percorso non è ben segnato se non da ometti e scende rapido in mezzo ai rododendri fino al lago Paschiet. E' una discesa impervia su un sentiero difficoltoso dove la stanchezza segna le prime cadute e i primi nervosismi, ma scendiamo rapidi e arriviamo all'altro lago.

Ancora qualche metro e all'improvviso, in prossimità dell'Alpe Paschiet, perdiamo l'indicazione del sentiero. Questa non ci voleva. Tutti si muovono per cercare una traccia, si ipotizza di scendere senza seguire un sentiero, pensando a quale potrebbe essere la via più breve, il tempo peggiora, scendono le prime gocce di pioggia, vediamo uno spiraglio di luce nell'alpeggio ma non c'è nessuno, un compagno d'avventura di allontana troppo facendoci spaventare, dietro alcuni cespugli vediamo muoversi una serpe. Siamo soli, disperati, spaventati e molto stanchi.

Dopo circa un'ora di tentativi, controllati a vista da mucche al pascolo, ritroviamo la traccia. Riacquistiamo forza e coraggio e scendiamo con ritmo incalzante, fino a raggiungere un guado di circa 8-9 metri.
Un po' di equilibrio e attenzione e riusciamo a passare il torrente senza problemi, anche se i piede di due di noi cadono nella trappola dell'acqua proprio all'ultimo passo.
Da qui si riprende il sentiero dell'andata attraverso gradoni rocciosi e rocce scivolose, ma il peggio è passato. Tanta è la voglia di tornare al paese e ben presto vediamo le prime case della frazione Cornetti.

Dopo una pausa e un gelato in compagnia, si torna a casa. Anche questa volta siamo amareggiati per il tempo non favorevole, e arrabbiati per quella traccia persa (e lo spavento e la stanchezza e i dolori vari per le cadute). Un percorso troppo difficile per chi come noi non è allenato, ma comunque un'esperienza affascinante a contatto con una natura selvaggia e rude e maestosa.

venerdì 25 luglio 2008

Le rivalità calcistiche non vanno mai in vacanza

Pausa vacanza?! Assolutamente no. Le rivalità calcistiche non vanno mai in vacanza e c'è sempre qualcuno che si adopera per portare alta e fiera in giro una rivalità che dura da sempre.

Guardate come è stato modificato il manifesto pubblicitario granata degli abbonamenti:


Prima


Dopo


Effettivamente mancava qualcosa e qualche bravo juventino ha deciso di correggere i manifesti e senza nemmeno farsi pagare!!!! ;-))))))

FORZA JUVE!

mercoledì 23 luglio 2008

La sedia elettrica al luna park

Ogni giorno vado a dare un'occhiata veloce alle notizie del Tgcom. Ultimamente non ho trovato notizie che abbiano catturato la mia attenzione; sempre le stesse telenovelas della politica, la finanziaria, il petrolio che sale alle stelle, gli attacchi contro i rom, e le classiche notizie da spiaggia, lato B, cellulite dei vip, la pancia di quell'altro vip. Ma stamattina ho letto qualcosa che mi ha lasciata di stucco: a Milano impazza la sedia elettrica.

Avete letto bene.

In un luna park milanese, ci si diverte con una finta sedia elettrica. Basta un euro vedere morire. Un manichino con mani e piedi legati alla sedia si scuote, trema e poi, avvolto dal fumo, muore. Sembra un uomo vero e la simulazione è davvero ben fatta e forse dovrebbe far pensare, non ridere.

La sedia elettrica era una morte molto utilizzata fino a pochi anni fa in alcuni stati americani per i condannati. Ad oggi ogni tanto la si sente nominare di fronte a violenze, rapimenti, stupri o altro.

Sarà per questa voglia di giustizia che forse ha così tanto successo? E' certamente di interesse storico e può attirare grande curiosità, ma cosa mai ci sarà da ridere? La gente invece sembra divertirsi a vedere una simulazione della sedia elettrica, a sentire le scariche elettriche e vedere come si poteva essere condannati. E non mi sorprende visto che oramai viviamo in un mondo arrivato al limite della decenza, totalmente sterile e privo di emozioni. E poi ci lamentiamo quando accadono le tragedie.
Rabbrividisco al pensiero, non so se per quelli che spendono un euro per vedere la morte in diretta o per il manichino che non ha fatto nulla per essere su quella sedia.
Ma che ci sarà da ridere secondo voi?

Questo è il video:

martedì 22 luglio 2008

Rifugio Willy Jervis


Quota di partenza (m): m1223 slm
Quota di arrivo(m): 1732 slm
Dislivello (m): 500
Località di partenza: Villanova
Località di arrivo: rifugio Willy Jervis
Escursione del: 19 luglio 2008


Dopo circa 3 anni di inviti mai andati a buon fine, e dopo una lunga primavera insistente e un'estate che deve ancora carburare, siamo riusciti a organizzare la nostra prima escursione. Io e Stefano, il mio ragazzo, in compagnia di nostri amici siamo partiti alla volta del Rifugio Willy Jervis, in Val Pellice.
Abbiamo attraversato tutta la Val Pellice e giunti alla Borgata Villanova, dove abbiamo lasciato le auto. Da qui una mulattiera doveva essere la nostra strada, ma in realtà, per errore, ci siamo addentrati in un sentiero GTA. La salita non è impegnativa ma il sentiero è certamente più affascinante, avventuroso e coinvolgente della mulattiera, seguita per il ritorno. Il paesaggio è degno di nota, con diverse cascate che catturano la nostra attenzione. Lo splendore si ha arrivati alla conca del Pra. Si apre alla nostra vista un paesaggio quasi surreale; un silenzio rotto solo dal sibilo leggero di un vento fresco e una distesa nebbiosa che oscura quel fantastico paesaggio ma contemporaneamente lo rende magico. Si potrebbe proseguire e svalicare oltre confine, in Francia, ma....no, noi siamo stanchi e affamati e, come da programma, sostiamo al rifugio.


Il menù è davvero quello tipico (?) di queste valli (pasta all'amatriciana, arrosto di maiale e peperonata)... :-S... ma tutto sommato abbiamo mangiato bene, sorseggiato buon vino e goduto di una splendida compagnia.
Il pomeriggio è passato rapido, scandito da lunghe chiacchierate e riscaldato ogni tanto da un sole pallido ma deciso. La montagna è rimasta coperta dalla fitta nebbia per tutta le giornata regalandoci solo il suo silenzio interrotto dai campanacci e dai pochi leggeri rumori di un mondo molto differente a quello a cui siamo abituati.
E così torniamo a casa, un po' dispiaciuti per il tempo ma tanto contenti per le grandi emozioni provate.

giovedì 17 luglio 2008

Premio al Buen Corazon


Ringrazio sempre la cara simpaticissima e graziosa Graziuccia che per ripicca continua a passarmi meme, concorsi, iniziative e quant'altro possa mettermi in crisi e tutto questo solo per averle passato 2 meme insieme. Quante storie per appena 50 domande!!!! ;-))))
Io invece senza batter ciglio sono pronta a ricevere questo meme e rispondere alle domande. Ma qualcuno mi spiega quale legame ci sia tra il premio, la foto e le domande fatte? Misteri!

Un colore? rosso
Un numero? 15
Un libro? Torino è casa mia
Una canzone? Bohemian Rapsody
Una pietanza? carne alla griglia
Un dessert? un bel gelato
Un posto? gli U.S.A.
Un film? Forrest Gump
Un momento del giorno? le 7.30 l'inizio della mia giornata
Blogs, forum o chat? Blog e forum
Un punto di riferimento attuale? Stefano e Grazia
Un punto di riferimento storico? Non saprei sceglierne uno.
Un punto di riferimento nella finzione? Non ne ho.
Un caffè? sì grazie, magari shakerato
Progetti immediati? le mie fantastiche vacanze in Spagna e Portogallo
Sei felice? si
Osi dire la tua età? Certo, 27 anni

Questo bel Meme lo passo a ... Gisella

Brunch Estivo

E' con grandissimo piacere che accetto l'invito di Grazia a partecipare al suo Brunch Estivo portando quello che per me è un piatto fantastico. Una ricetta tutta mediterranea che ha la particolarità di essere poco calorica ma saziare tantissimo e che, onestamente, non smetterei mai di mangiare. Si tratta dell'Insalata di Polpo e Patate.

Ingredienti:

1 polpo di circa 1 Kg
4 grandi patate
1 limone
1 cipolla
1 carota
1 sedano
prezzemolo tritato grossonalamente
sale q.b.
olio extra vergine di oliva

Preparazione:

Pulire il polpo incidendolo alla base della testa, quindi pulite l'interno ed eliminate occhi e becco. Lavare accuratamente per togliere ogni residuo di sabbia soprattutto nelle ventose.

In una pentola versare dell'acqua in modo tale da coprire il polpo, aggiungere la cipolla, la carota, il sedano (una parte) e sale e portare a ebollizione. Immergere il polpo nell'acqua bollente, coprire con coperchio tenendo la fiamma al minimo e fare cuocere per circa 40 minuti (20 per ogni 500 grammi) e comunque verificare sempre la cottura prima di spegnere il fuoco.

Trascorsi 15 minuti, aggiungere le patate intere (con la buccia) precedentemente lavate con molta cura e terminare la cottura (25 minuti circa).

A cottura terminata togliere il polpo dalla pentola e tagliarlo a pezzi piuttosto grossi. Togliere anche le patate, sbucciarle e tagliarle a quadretti anche questi piuttosto grossi.

Unire in una ciotola il polpo, le patate, e del sedano crudo precedentemente tagliato a tocchetti. Condire infine con olio, sale, pepe e prezzemolo.

Questo è il risultato finale.

venerdì 11 luglio 2008

Insalata di Pasta all'Italiana

E' esplosa l'estate e con essa il caldo tremendo e soffocante. Oramai cucinare diventa sempre più faticoso davanti ai fornelli e quindi ci si lancia nella creazione di insalate di pasta e di riso. C'è chi usa i vasetti Condi-qualcosa e c'è chi si diverte a fare da se.

Questa è una piccola semplice e veloce ricetta per una leggera e graziosa insalata di pasta.

Gli ingredienti richiamano i sapori tipici della nostra terra.


Pasta

Pomodori

Mozzarella

Olive

Origano

Olio extravergine


Prendete i pomodori, lavateli e tagliateli a dadini; prendete la mozzarella e tagliate anche questa a dadini e infine le olive tagliatele a rondelle. Intanto fate cuocere la pasta. A fine cottura unite il condimento con la pasta, aggiungete un filo d'olio extravergine, l'origano e mettete in frigo a raffreddare.



Buon appetito!

Questa ricetta partecipa al concorso Sapore di sfida di Giallo Zafferano e la trovate QUI.

lunedì 30 giugno 2008

Recuperiamo in breve il tempo perduto

Dopo un lungo periodo di assenza ritorno al mio caro Blog Sweet Blog.

Il mio ultimo post intitolava "Sono iniziati gli anche per noi"; eh già! E sono anche finiti molto presto, battuti ai quarti di finale ai rigori dalla , la stessa squadra che ieri si è aggiudicata la dopo oltre 40 anni e che ieri festeggiavano così: .

Che tragedia! Quest'anno andremo in vacanze proprio in e chissà quanti sberleffi riceveremo.


In questi giorni è passato il pericolo alluvione
ma guardate i Murazzi come erano affogati in un fiume di fango e, essendo ormai in estate, è arrivato finalmente il : uno splendido caldo luminoso e accogliente ... ma non è che forse era meglio la ! Ma no dai, anche perché dopo più di un mese sono riuscita a farmi una bella pedalata in e andare al primo

n
uDay




una giornata interamente dedicata alla mitica crema da spalmare: c'era da perdersi in fiume di Nut! .



E poi...



Che ci fa uno yacht in Piazza San Carlo a Torino?
Semplice! In collaborazione con l'Istituto Europeo di Design, l'Azimut yacht ha presentato il suo nuovo 62S, un motoryacht di 22 mt. Cosa c'è di strano?!


E per finire il 24 giugno si è festeggiato il santo patrono di Torino, San Giovanni, con il tradizionale "Farò"
caduto dalla parte del fiume che non va benissimo ma la facciamo andare bene lo stesso, la fiaccolata in navigazione sul Po e i meravigliosi che chiudono le danze.

martedì 10 giugno 2008

Sono iniziati gli Europei anche per noi!

Devo ammettere che quest'anno non sentivo quel brivido che mi ha sempre accompagnato i giorni precedenti alle grandi competizioni della Nazionale e ieri sera ho capito il perché. C'era qualcosa che non mi convinceva il questo Europeo e non capivo se erano le mucche della Svizzera o i cani della nostra nazionale: la seconda ovviamente!
A Berna l'Olanda vince 3-0. E' la prima volta dal 1978, la prima sconfitta in apertura. Non basta il pensiero del primo gol in fuorigioco. E' iniziata male, ed è finita peggio. Bisogna cambiare qualcosa in difesa (e pensare che difensori bravi da portare ne abbiamo) altrimenti ci sarà una rivoluzione contro Donadoni (e non la vedo così lontana). Buffon intanto chiede scusa a tutti gli italiani a nome di tutta la squadra e Donadoni cerca di scuotere i ragazzi con un po' di ottimismo:
http://www.ansa.it/europei2008/

Non basta che siamo nel girone con i francesi, NO! Dovevamo anche perdere al nostro debutto per complicare le cose. Che amarezza, speriamo nella prossima!

Forza ragazzi!

venerdì 30 maggio 2008

Non può piovere per sempre



E menomale!!!

Tutti saprete cosa succede in questi giorni in Piemonte.
Piove ormai da una settimana senza sosta, una frana in Val Pellice ha provocato 2 morti e due dispersi. A Torino è stato evacuato in parte l'ospedale Amedeo di Savoia in via precauzionale essendo molto vicino alla Dora, sono stati chiusi i Murazzi ormai inondati, chiuse le scuole, chiusi i ponti a singhiozzo e tutti sono sorvegliati. Oggi ci sono state due frane a Pino T.se, sulla collina di Torino e sono in allarme le valli del torinese.

Allerta maltempo ancora per 24 ore ma il peggio sembra essere passato. La situazione sempre migliorare, ma non facciamoci illudere da un piccolo flebile raggio di sole. E' ricominciato a tuonare e il cielo non promette nulla di buono.

Sembra che il tutto sia provocato dalle fasi lunari e dal surriscaldamento della Terra (e te pareva!) che potrebbe essere la causa di un meteo simile a quello delle zone monsoniche con estati calde come quella del 2003. State scherzando?! Ecco perchè sostengo che se la natura si ribella sono cavoli amari!

Speruma bin!

giovedì 29 maggio 2008

Meme della 500 euro e L'intervista stile iene

Sapevo che non sarei sfuggita ai prossimi Meme circolanti sul web e veloce come una saetta arriva un invito da Mikim a fare un meme molto carino.


Ecco le istruzioni:

1. Scrivere come spendereste 500 euro, trovati per caso.
2. Inserite nel post l'immagine della banconota da 500 euro.
3. Nominare altri 3, o più, blogger a cui girare questo Meme.

Seppur è vero che 500 euro oggi li spendi come niente, magari li trovassi per caso!

Come spenderli? Non saprei. Diciamo che le cose che mi attirano in questo periodo costano molto molto di più, quindi sarebbe un desiderio realizzato a metà, ma probabilmente li userei per un eventuale acquisto di jeans, scarpe, una "riqualificazione" agli interni della mia macchinina e una bellissima e buonissima cena in qualche agriturismo sperduto con eventuale we fuori torino e, se avanza qualcosa, lo si prepara per le vacanze estive.

Beh, non sono grandi acquisti ma mi tolgo qualche sfizietto.

Già che ci sono ho deciso di aderire a un altro meme: intervista stile iene.

1 Che ora è? 14.10
2 Nome: Barbara - Barby
3 Compleanno: 15 febbraio
4 Segno zodiacale: Acquario
5 Tatuaggi: No
6 Piercing: No
7 Sei innamorato/a? Si si
8 Ti piaci? Si, abbastanza
9 Hai già amato al punto di piangere? Si
10 Hai già fatto un incidente in macchina? Si, ero passeggera e viva per miracolo. Con la mia auto ho fatto un solo tamponamento.
11 Hai mai avuto una frattura? Si, da piccola mi sono fratturata il braccio
12 Vino o birra? Entrambi, ma solo vino rosso corposo e birra scura.
13 Ti fidi dei tuoi amici? Si, sono pochi anzi pochissimi, ma so che sono ottimi. Se non mi fidassi non potrei definirli amici.
14 Colore preferito per l'intimo: bianco, nero, blu, rosso....quello che c'è basta sia di cotone e colorato.
15 Numero preferito? 15, il mio giorno di nascita, e poi il 7
16 Musica preferita? ascolto tutto tranne il rock pesante e l'R&B. Se chi canta e suona è bravo non mi interessa a quale genere appartenga.
17 Cosa ti manca? In questo momento l'indipendenza e i soldini per fare certe cose.
18 Cosa odi? L'ipocrisia, la falsità, l'arroganza, l'atteggiarsi senza motivo e l'inter
19 Cosa pensi appena sveglio/a? Stai zitta sveglia che sono già sveglia, cazzarola! (mi sveglio sempre prima che la sveglia suoni)
20 Da chi hai ricevuto questo meme? L'ho visto sul sito di mat e mikim e così ho deciso di farlo
21 Quale dei tuoi amici vive più lontano?Sono tutti vicini
22 Cosa cambieresti della tua vita? Farei il conservatorio che non ho fatto.
23 Sei felice? Si
24 Proverbio preferito: Adoro i proverbi, ma non ne ho uno preferito.
25 Libro preferito: Parecchi ma il preferito è certamente Torino è casa mia.
26 Di cosa hai paura? della natura. Se solo volesse potrebbe distruggerci come nulla.
27 Una sola parola per chi ha scritto questo meme: bravissimo!
28 Film preferito: Adoro i film anche se non ricordo mai un attore, un regista, niente. Ma il mio preferito credo sia "Forrest Gump".
29 Se potessi essere qualcun altro chi saresti? Nessuno.
30 Cosa c'è appeso al muro della tua camera? Di tutto! Quadri, antiche stampe pubblicitarie, poster che ironizzano sulla politica, rose, foglie di betulla dipinte, un cappello finto da cowboy, il mio primo body di ginnastica artistica, e una casettina in legno porta cianfrusaglie.
31 Cosa non cambieresti? Non cambierei proprio nulla di quello che sono, di chi mi circonda, e della mia vita. Ogni piccola cosa mi è servita per crescere.
32 Un posto dove ti piacerebbe andare: Stati Uniti e Australia.
33 Pensi che qualcuno farà questo meme? Certamente!
34 Chi sei sicuro che lo farà? Grazia, perché la obbligherò.
35 Ottimista o pessimista? dipende dalle situazioni. In molti casi sono ottimista ma alcune volte non riesco proprio a non pensare al peggio. L'importante è non illudersi ma nemmeno tirarsele dietro.
36 Profumo preferito: non uso profumi, metto ogni tanto qualche crema corpo profumata al cioccolato e nocciola oppure uso il deodorante sex unisex.
37 Sport preferito: Ginnastica artistica che praticavo e che ora mi divento a guardare insieme al calcio, il baseball e mi piace andare in bici, ma non per sport.
38 Timido/a o estroverso/a? Se non conosco sono timida ma appena rompo il ghiaccio divento estroversa.
39 Il frutto preferito: banane, mele e ciliegie
40 Mare o montagna? Montagna
41 Hai paura della morte? A volte, mi fa paura quelle delle persone a me care.
42 A che ora vai a letto di solito? Mi addormento spesso sul divano mentre guardo la tv, ma l'ora della vera buonanotte è intorno alle 23.00
43 Cane o gatto? Cane
44 Colore preferito: rosso, azzurro e bianco
45 Il segno zodiacale che più ti piace: Il mio e poi lo scorpione e la bilancia.
46 Il segno che ti piace meno: Nessuno
47 La canzone preferita: Vd. il meme delle 5 canzoni. Ho fatto una fatica enorme a mettere solo 5 canzoni, figuriamoci se dovessi sceglierne solo 1!!!
48 Un oggetto a te caro: sono tantissimi e sparsi in tutta la mia stanza.
49 Con chi faresti un viaggio? con il mio ragazzo e lo farò.
50 Cosa vuoi dire a chi leggerà questo meme? Finalmente siete arrivati in fondo!!!!

Passo entrambi i meme a Grazia! Affrettati mia cara che la coda dei meme che devi ancora fare si allunga!!!!

lunedì 19 maggio 2008

38° Giornata di Campionato

38° giornata 18/05/08

Torino-Fiorentina 0 - 1
Atalanta-Genoa 2 - 0
Parma-Inter 0 - 2
Sampdoria-Juventus 3 - 3
Empoli-Livorno 2 - 2
Lazio-Napoli 2 - 1
Siena-Palermo 2 - 2
Cagliari-Reggina 2 - 1
Catania-Roma 1 - 1
Milan-Udinese 4 - 1
.
Campionato finito e l'inter si aggiudica il suo 14° scudetto. La roma è arrivata a un passo ma l'entrata di Ibra è stata decisiva. Certo che sono passati velocemente i tempi in cui l'inter chiudeva il campionato con alcune giornate di anticipo e un sacco di punti di distacco dalla seconda, eppure si parla solo dell'anno scorso. Chissà come mai quest'anno la grande inter non è riuscita a replicare l'impresa...forse il campionato 2006/2007 era troppo facile? o era difficile questo? o forse non sono così grandi come dicono di essere? (con 12 punti in meno rispetto all'anno!)
Una cosa è certa: contro la Juve NON VINCETE MAI!
.
Vanno in Champions inter e roma di dirittto, mentre Juve e fiorentina si giocano i preliminari. Il milan si accontenta solo della Uefa. Il nostro caro vecchio cuore granata (molto vecchio e poco caro) si salva, retrocedono empoli, parma e livorno, mentre salgono in A sicuramente chievo a bologna e in 4 si giocano i playoff.
.
Ora un breve pausa e poi si ricomincia con gli Europei!
.
Forza Azzurri!!!

venerdì 16 maggio 2008

Meme: le mie 5 canzoni

In un lontano 22 aprile Gisella mi invitò a partecipare al meme delle 5 canzoni. A circa un mese di distanza, finalmente, riesco a raccogliere l'invito e informare la blogo-sfera sulle mie 5 canzoni preferite! Eh lo so che non aspettavate altro, vero?! Vi vedevo un po' tristi ultimamente! Non è stato facile decidere le mie 5 canzoni preferite, perché in testa ne ho migliaia e centinaia di queste sono le mie preferite, quelle che sentirei 1, 2, 3, 10 volte e anche più. Cinque sono troppo poche, ma ho deciso! Ecco le mie 5 canzoni:

Parto con quello che io considero uno dei gruppi più importanti e geniali della storia della musica: i Queen. Ma quante creazioni fantastiche hanno sfornato? Ma non riesco a resistere a questa introduzione di basso:

Another one bites a dust



Jovanotti e il Liga sono i miei preferiti italiani. Seguo Jova da sempre, dai tempi di Gimme Five (un po' me ne vergogno, ma i piaceri sono piaceri!) e la carica che mette in questa canzone è straordinaria. Un classico:

L'ombelico del mondo



Liga dopo averlo odiato per anni, ho iniziato ad amarlo con Certe Notti, canzone che ora non voglio nemmeno sentire nominare (ne ho la nausea) ma una che davvero mi piace è:

Viva




I Cranberries ormai divisi da tempo sono stati un'altra mia passione. Sembrano passati secoli da quando alle medie suonavamo questa canzone con le sole chitarre e la riascoltavamo per ore e ore con il walk-man. Li ho conosciuti proprio con

Zombie



E questa è una di quelle canzoni che mi hanno sempre accompagnato nella vita, che mi lega a vecchi ricordi di infanzia, ai dischi in vinile, ai balletti con la mamma e tanto tanto altro. A due anni io impazzivo per questa canzone....e ancora oggi è così! P.Lion interpreta

Happy Children




Non passo il meme a nessuno perchè lo avete fatto già tutti, tranne......Grazia! Buon divertimento!

lunedì 12 maggio 2008

37° Giornata di Campionato

37° giornata 11/05/08

Fiorentina-Parma 3 - 1
Genoa-Lazio 0 - 2
Inter-Siena 2 - 2
Juventus-Catania 1 - 1
Livorno-Torino 0 - 1
Napoli-Milan 3 - 1
Palermo-Sampdoria 0 - 2
Reggina-Empoli 2 - 0
Roma-Atalanta 2 - 1
Udinese-Cagliari 0 - 2
.
E come scrisse la gazzetta......INTER, PAURA EH?! Non aggiungo altro...vi aspettiamo all'ultima di campionato.

giovedì 8 maggio 2008

Fiera Internazionale Del Libro


Arriva puntuale come le stagioni, uno degli eventi culturali più importanti e appassionanti d'Italia: La Fiera Internazionale del Libro. Iniziata oggi, blindata come non mai, andrà avanti fino a lunedì 12 maggio presso il Lingotto Fiere di Torino.

Per alcuni è l'annuale occasione di prender parte ad appuntamenti con scrittori, editori, critica e scovare qualche bel libro curioso e particolare, per altri è una sorta di missione perché "fa fine e impegna nen" (facilmente capibile questa frase anche se in piemontese) e per gli studenti è un giorno di vacanza alla ricerca di fumetti e gadget vari di fantascienza.

Il tema della fiera di quest'anno è: Ci salverà la bellezza. La bellezza salverà il mondo?
Mai domanda fu più azzeccata, proprio in un periodo di superficialità, di ragazzini che abusano fisicamente e psicologicamente su coetanei, di genitori che non fanno più i genitori, di gente che si ribella alle forze dell'ordine che fanno il loro dovere anziché aiutarli per migliorare le cose.

Argomenti sui quali commentiamo ogni giorno io e la mia Grazia, perché la pensiamo nello stesso modo e rimaniamo sconcertate di fronte a certe notizie. La bellezza salverà il mondo? Speriamo davvero.

E a proposito di Grazia, ecco il suo primo libro: Cioccolato Fondente Extra.





Un libro divertente, ironico e curioso.

Ho avuto l'onore e il piacere di leggerlo in anteprima ed è davvero molto originale. E visto che sono favorevole alla scoperta di nuovi talenti, lo promuovo.


Lo trovate nel Padiglione 1 - Stand D06 presso la Prospettiva Editrice.

Accorrete numerosi e Buona Fiera!

lunedì 5 maggio 2008

36° Giornata di Campionato

36° giornata 04/05/08

Atalanta-Livorno 3 - 2
Cagliari-Fiorentina 2 - 1
Catania-Reggina 1 - 2
Empoli-Udinese 0 - 1
Lazio-Palermo 1 - 2
Milan-Inter 2 - 1
Parma-Genoa 1 - 0
Sampdoria-Roma 0 - 3
Siena-Juventus 1 - 0
Torino-Napoli 2 - 1
.
Popolo di internet!
Amici juventini!
Mi chiedo una cosa....ma si può perdere la terz'ultima partita per di più contro il Siena?!?!?!?!
Se avevamo una microscopica possibilità di agganciare il secondo posto, ora non c'è più nulla.
Campionato finito a quanto pare, almeno per noi. Ma l'inter ha ancora qualcosa da fare considerata la sconfitta di ieri contro il milan e la vittoria della roma sulla samp. Vedremo cosa succederà; la prossima può essere decisiva.

mercoledì 30 aprile 2008

1.300.000 firme raccolte al V2-day

Come molti sapranno, il 25 aprile c'è stato il V2-day ovvero il giorno della "Liberazione degli italiani dalla disinformazione": Grillo e gli altri hanno raccolto le firme degli italiani che vogliono aderire ai 3 referendum per abolire:
-i finanziamenti politici all’editoria (per renderla indipendente dai partiti),
-l' ordine dei giornalisti (di Mussolini),
-la legge Gasparri sulla radiotelevisione.

Un modo per manifestare il proprio pensiero, la volontà di cambiare le cose e la situazione ripugnante in cui si è costretti a vivere. La disparità, i favori per ricevere voti, la falsa politica che nega agli italiani di scegliere il “nome” della persona che salirà al potere.
Non so se sia questo il “senso giusto” da seguire.. ma è un inizio. Almeno puoi guardarti allo specchio senza insultarti per essere rimasto inerte ad attendere un qualcosa o qualcuno.

È inspiegabile però come la mobilitazione di 120mila persone (nella sola Torino) NON sia stata affrontata dai telegiornali (tutti, nessuno escluso). Qualche breve servizio del tipo "C'è stato il V2-day...con questi cantanti, questi ospitini....e un certo Beppe Grillo" come se fosse stato un evento qualsiasi. Ore a parlare di stragi, omicidi, più o meno vips, ma non una parola "seria" sul V2-day.

Il caval ed brons è stato testimone - insieme agli italiani presenti - di come si possa combattere la mala-informazione mediata dai potenti.

Chi come me ha partecipo sa quante persone erano presenti in piazza con le tv straniere in piazza e collegamenti degli italiani sparsi nel mondo.

Per chi vuole saperne di più sul V2-day e i 3 referendum, può tranquillamente farsi un giro sul sito e blog di Beppe Grillo. Intanto vi lascio qualche link utile e i video di you tube.

Beppe Grillo a Torino: V2-day

l’intervento di Marco Travaglio

lunedì 28 aprile 2008

35° Giornata di Campionato

35° giornata 27/04/08

Fiorentina-Sampdoria 2 - 2
Genoa-Empoli 0 - 1
Inter-Cagliari 2 - 1
Juventus-Lazio 5 - 2
Livorno-Milan 1 - 4
Napoli-Siena 0 - 0
Palermo-Atalanta 0 - 0
Reggina-Parma 2 - 1
Roma-Torino 4 - 1
Udinese-Catania 2 - 1
.
Champions League!
Champions League!
Ce ne andiamo, ce ne andiamo, ce ne andiamo in Champions League!
Che partita!!! E siamo matematicamente in Europa!

martedì 22 aprile 2008

Battaglia con i cuscini: ora arriva anche a Torino!

Edizione Speciale!
Per tutti i torinesi che vogliono sfidarsi a colpi di piume!

Dopo aver attraversato rumorosa e festosa le strade di New York, Toronto, Berlino, Madrid, Londra, Zurigo e Roma, approda anche a Torino la battaglia con i cuscini. Un gruppo di "pillow-fighters" se le daranno di santa ragione a suon di cuscini allo scoccare di un gong dando vita alla battaglia più soft della storia.

Ecco tutte le info:

BATTAGLIA CON I CUSCINI
QUANDO: venerdì 9 maggio, ore: 19:00.
DOVE: Piazza Carlo Alberto, di fronte alla Biblioteca Nazionale.
COME: Ci vuole solo un cuscino (possibilmente di piume), e al gong si parte per 15 minuti di "battaglia".
Ma fate attenzione: si deve “combattere” solo con chi ha un cuscino, i passanti dovranno essere lasciati in pace.

E allora tutti a cercare un vecchio cuscino nell'armadio e... passate parola! ;-)


lunedì 21 aprile 2008

34° Giornata di Campionato

34° giornata 20/04/08

Atalanta-Juventus 0 - 4
Cagliari-Empoli 2 - 0
Catania-Lazio 1 - 0
Fiorentina-Palermo 1 - 0
Milan-Reggina 5 - 1
Parma-Napoli 1 - 2
Roma-Livorno 1 - 1
Sampdoria-Udinese 3 - 0
Siena-Genoa 0 - 1
Torino-Inter 0 - 1
.
E dopo il grande risultato ottenuto contro il Parma nel recupero della partita annullata per quell'incidente in autogrill, ecco un altro grande risultato contro l'Atalanta. Tripletta di Alex, importante anche nel primo gol di Legrottaglie. Bella partita anche se a tratti un pochino sofferta. Una domanda a tutti gli juventini: ma quanto è bella questa squadra? Ma quante soddisfazioni a ogni partita?!
Fino alla fine FORZA JUVENTUS!!!!!!

venerdì 18 aprile 2008

Sosteniamo l' Amicizia!

Partecipo a questa iniziativa raccolta dal blog di Elena che, a sua volta, l'ha raccolta dal blog di Emy. Se credi ancora in certi valori come l'amicizia allora questa iniziativa fa per te!
E' un sentimento che, anche se raro, esiste ancora in qualcuno e niente può sostituirlo e nessuno può distruggerlo.
Con un giro di link e banner si creerà una vera cerchia di amici!
Mettete il mio banner nel vostro spaces oppure inseritemi tra i link amici e io farò altrettanto.
Inoltre se andate a iscrivervi anche sul blog di Emy, lei vi farà dei tesserini personalizzati che ci distingueranno. Non so come siano onestamente ma mi piacciono tanto queste cose e io, ahimè, non sono capace.

Dunque se l'iniziativa vi piace lasciatemi un commento, il vostro nome e l'indirizzo del vostro spazio internet!

Prendete il banner dal blog di Emy! (io non riesco proprio a scrivervi il codice)

Solo così ci distingueremo per delle persone con veri valori e che credono ancora nell'amicizia!

FRIENDLY_LIST

giovedì 17 aprile 2008

Vince Marco!


Perché ieri sono stata sveglia fino all'una e mezza di notte? Per vedere la finale di Amici e godermi la vittoria di un bravo talento.

E invece chi mi va a vincere la 7° edizione? Marco.

Marco,
che quando è entrato nessuno dei professori lo sopportava,
che ha perso due volte il diario dando pure la colpa alle donne della pulizie,
che era totalmente svogliato,
che non si ricordava le parole di una canzone nemmeno leggendole,
che non sapeva cantare in inglese,
che steccava una volta sì e l'altra pure,
che.......

Beh, Marco ha vinto. Penserete che 9 mesi di scuola siano stati importanti e rilevanti per portarlo alla vittoria e migliorarlo in quello che, secondo lui, dovrebbe essere il suo lavoro. Assolutamente no. Marco è migliorato, senza dubbio, ma non così tanto da meritarsi la vittoria di un programma che dovrebbe sfornare talenti. Gli è stata data una seconda possibilità dai professori che hanno deciso di non sbatterlo fuori dalla scuola, ed ha avuto una grande fortuna ad avere un vocal coach come Luca Jurman.

E ora che farà? Pensa di poter diventare il nuovo Francesco Renga o Tiziano Ferro? Sarà l'ennesimo disoccupato, uno dei tanti ex di qualcosa. Il mondo dello spettacolo è questo, ed è atroce e crudele. Ma è ancora più atroce il mondo dei fans che sostengono questi beniamini di cartone che si illudono di poter avere l'appoggio dei fans all'infinito come dei veri big talentuosi. Invece l'unica cosa che hanno è una bella faccia tosta, tanta maleducazione e poco rispetto per persone più grandi e maturi di loro (e in questa edizione di Amici si è toccato davvero il fondo). Peccato ci si illuda ogni anno di essere diversi, di avere una marcia in più degli altri ma concretamente essere invece una fotocopia e, in certi casi, anche venuta male.
Si illudono di poter volare in alto protetti dai loro piccoli fans che, puntualmente, la prossima edizione si dimenticheranno del Marco della situazione.
Ma è così, deve essere così.

E' finita anche questa edizione.
E speriamo che il prossimo anno ci siano persone più umili e educate, che la Celentano non tiri fuori le solite stupidaggini, e che Amici torni ad essere un programma che avvicina la gente a delle vere arti come la musica, il ballo e la recitazione.

Alla prossima.


martedì 15 aprile 2008

Il ritorno del Cavaliere Mascarato!

Come abbiamo potuto vagamente intuire, le elezioni sono state vinte dal Cavalier Berluska. Torino resta fedele al centrosinistra, mentre il Piemonte si fa conquistare dal centrodestra. La Lega Nord raddoppia i suoi voti, con grande sorpresa. La Sinistra cade; Bertinotti e Bonelli abbandonano la politica.

Spero che le promesse del Berluska vengano rispettate. Ho detto la cazzata del secolo?! mmmh... Vabbè sorvoliamo. Non vi nascondo che aspetto con ansia l'eliminazione dalla casa delle Grandi Tasse di Ici e Bollo Auto. Sì, io voglio eliminare loro! Ma, caro il mio cavaliere parrucchinato, non vorrai mica introdurre delle new tasse-entry? Eh no, mio caro! Scordatelo!

Sono curiosa di vedere come il nuovo governo influenzerà la vita quotidiana di Torino e provincia, affrontando questioni ancora in sospeso come la TAV, la tangenziale Est, la lotta alla criminalità e l’inserimento al lavoro dei tanti immigrati (clandestini e non).

Abbiamo deciso. Il via alle danze. Incrociamo le dita. E speriamo che qualcuno ci assista.

lunedì 14 aprile 2008

33° Giornata di Campionato

33° giornata 13/04/08

Empoli-Parma 1 - 1
Genoa-Torino 3 - 0
Inter-Fiorentina 2 - 0
Juventus-Milan 3 - 2
Lazio-Siena 1 - 1
Livorno-Cagliari 1 - 2
Napoli-Atalanta 2 - 0
Palermo-Catania 1 - 0
Reggina-Sampdoria 1 - 0
Udinese-Roma 1 - 3

Che partita ragazzi! Tra le grandi siamo sicuramente i vincitori morali, le abbiamo abbattute tutte! Evvai!
Ma vogliamo spendere due parole su "er capitano Totti"? Domenica, all'insaputa di Beppe Grillo si è svolto un altro "vaffa day"! Per chi non avesse seguito la viccenda, Totti durante un'azione si è trovato l'arbitro molto vicino, disturbando il suo tiro in porta. Scattano circa 30 secondi di paroloni. Per l'ennesima volta ha dimostrato grande sportività e educazione. Complimenti al capitano! Ma i miei più profondi complimenti vanno alla Lega che ha deciso di multarlo (bravi! così si fa!!!!) con una multa di € 1000,00............MILLE EURO?!?!?! Ma stiamo scherzando?! Ma sbatterlo fuori per un po' di giornate no? Roba da pazzi!

lunedì 7 aprile 2008

32° Giornata di Campionato

32° giornata 06/04/08

Atalanta-Inter 0 - 2
Catania-Napoli 3 - 0
Fiorentina-Reggina 2 - 0
Milan-Cagliari 3 - 1
Palermo-Juventus 3 - 2
Parma-Lazio 2 - 2
Roma-Genoa 3 - 2
Sampdoria-Livorno 2 - 0
Siena-Udinese 1 - 1
Torino-Empoli 0 - 1
.
Che palle!
Che sfiga!
Che beffa!
Però mi hanno detto che i 3 gol sono stati dei gran bei gol! Almeno quello!!!
Che tristezza!
E la distanza si fa sempre maggiore.
Uffi!
...
...
...

mercoledì 2 aprile 2008

Monete false

Come abbiamo potuto sentire negli ultimi 2 giorni, circolano monete false dal valore di 2 Euro. Il mercato della contraffazione di monete è sempre molto attivo, ma le monete false da 2 euro sono "facilmente" riconoscibili. Eh già! Infatti si può notare che nella zigrinatura laterale mancano le stelle e i numeri "2 dritti e rovesci" e al tatto sembrano molto usurate. Ma c'è di più! Il Portogallo e la Spagna non sono divise, mancano le Isole Baleari, la Scandinavia ha i contorni diversi e l'Irlanda è appena abbozzata. Inoltre sulla faccia di Dante occhio e rughe si vedono a malepena e anche la corona d'allora è mal definita.

Ora, vi immaginate le vecchiette che al supermercato cercano le differenze tra le monete? "La mia Scandinavia ha una costa più frastagliata......la mia invece ha una punta che va in su....e qui manca la linea di confine....invece sulla mia l'Italia somiglia più una paperina che uno stivale....e addirittura sulla mia mi sembra di vedere qui dietro l'angolo il Giappone...e poi guarda! Dante ha meno rughe di me!"
E' possibile riconoscerle a prima vista o ci vuole per forza un geografo o un chirurgo estetico? Menomale che i falsari hanno pensato a fare male la zigrinatura laterale, l'unica cosa facilmente verificabile per tutti altrimenti sai che code alle casse del supermercato?

lunedì 31 marzo 2008

31° Giornata di Campionato

31° giornata 30/03/08
.
Cagliari-Roma 1 - 1
Catania-Torino 1 - 2
Empoli-Sampdoria 0 - 2
Genoa-Reggina 2 - 0
Juventus-Parma 3 - 0
Lazio-Inter 1 - 1
Livorno-Siena 0 - 0
Milan-Atalanta 1 - 2
Napoli-Palermo 1 - 0
Udinese-Fiorentina 3 - 1
.
La roma pareggia, l'inter pareggia, la fiorentina perde, il milan perde...e noi? Noi non giochiamo! Non voglio entrare nell'argomento, ma fattostà che quando c'è di mezzo "certa" gente chi ci rimette alla fine è sempre chi, come me, vorrebbe delle belle domeniche passate in allegria, divertimento e passione. Ma a quanto pare sembra chiedere troppo. Partita rimandata a data da destinarsi, forse il 16 aprile...ma c'è la finale di Amici!!!!!! Sigh!

venerdì 28 marzo 2008

Cake peperoni e olive

Questa ricetta è stata clamorosamente scopiazzata dal blog della cuocapercaso migliore della blogosfera che ha preso spunto dalla rivista Cucina Moderna di questo mese: un cake con crosta di pancarrè molto particolare, stuzzicante, croccante e leggero, da poter fare in qualsiasi forma e con qualsiasi ripieno. Io ho provato un ripieno di peperoni, una delle cose che amo di più in cucina.

Ingredienti per uno stampo da plum - cake:
8/10 fettine di pancarrè
1 conf. ricotta da 250 gr
uova 2 intere
peperoni 3
olive nere a piacere
parmigiano 5-6 cucchiai
sale
pepe
Tagliare i peperoni e cuocerli alla griglia o in padella, farli raffreddare leggermente, spelarli e tagliarli a pezzetti piccoli.
Oliare lo stampo da plum-cake. Stendere le fettine di pancarrè con il mattarello e adagiarle all'interno dello stampo a due a due in modo da ricoprire le pareti dello stampo.
In una ciotola sbattere le uova, salarle e peparle. Aggiungere la ricotta ed il parmigiano e mescolare bene. Aggiungere i peperoni e le olive precedentemente tagliate a rondelle. Mescolare bene il tutto.
Versare il composto nello stampo da plum-cake rivestito di pancarrè.
Infornare: in un forno tradizione a 180° per circa 25 minuti (forno ventilato a 220° per 25 minuti) o finchè la superficie non diventa dorata.
Fare intiepidire e togliere il cake dallo stampo. Servire e gustare!